Esagramma 40- Liberazione. (Lascia andare il passato oscuro)

untitled (30)

Tuono sopra
Acqua sotto
L’ Acqua insidiosa è un pericolo, ma si dirige verso il basso;  il Tuono, che va  verso l’alto, si allontana dal pericolo e si libera dalle preoccupazioni. In un momento in cui ci sono difficoltà e per liberarsene bisogna agire, bisogna  fare la mossa giusta nel tempo giusto, che è a breve scadenza.
Sentenza –  La liberazione. Propizio è il sud ovest. Quando non vi è più luogo ove doversi recare, il ritorno è salutare. Se vi è ancora un luogo ove si debba andare, allora è salutare la rapidità.
Le difficoltà e le ansie di questa situazione si  risolvono. Si agisce ora per  ristabilire la concordia e l’armonia con gli altri,  ritornando ai vecchi modi di essere, quelli di prima che le difficoltà sorgessero. Crucciarsi sulle difficoltà passate è inutile;  si torna alla normalità, minimizzando le angustie passate e  guardando al futuro. Se c’è ancora qualcosa che abbiamo lasciato  in sospeso e che aspetta un chiarimento  bisogna agire subito per risolvere la questione e sgombrare il campo da ogni equivoco sorto. Si ritorna, dopo il dissapore, a una pacificazione dei rapporti.
Immagine – Tuono e pioggia arrivano: l’immagine della liberazione. Così il nobile perdona gli errori e rimette le colpe.
Tuono e pioggia spazzano via le angosce disturbanti. Si perdonano gli errori commessi e si cancellano gli sbagli degli altri. Non si può continuare a portare rancore per le cose passate, non ce n’è motivo. Così tutto ricomincerà, sereno e sgombro da risentimenti.
Linee
1- Senza macchia.
La liberazione dai problemi è imminente,  non bisogna neppure preoccuparsi di agire, il problema non esiste già più, si risolve da sé. Muta in 54-Ragazza che si sposa (54.1- La ragazza che si sposa come una concubina. Uno sciancato che può procedere. Imprese recano salute.)
2- Nel campo si abbattono tre volpi e si riceve una freccia gialla. Perseveranza è salutare.
Ci troviamo tra persone  profondamente elusive e sottili nel loro disturbo, un pericolo pervasivo insito nella situazione; si trova modo di liberarsi di tali angustie usando buone maniere e minimizzando le colpe.  Bisogna applicare costantemente questo comportamento. Muta in 16- Fervore (16.2- Saldo come una pietra. Nemmeno un giorno intero. Perseveranza reca salute.)
3- Quando uno porta un carico sulla schiena e ciò nonostante va sul carro egli invoglia così i briganti ad avvicinarsi. Perseveranza conduce ad umiliazione.
Si è già oppressi da problemi e responsabilità in una situazione difficile da gestire e condurre avanti. Invece di minimizzare il pericolo  si accentua il disagio con ulteriori provocazioni. Il nostro comportamento spregiudicato richiama  qualcuno o qualcosa  che  ci arreca danni.Ma siamo noi stessi da biasimare. Siamo noi che fomentiamo la difficoltà, invece di allontanarcene. Muta in 32 Durata (32.3- Chi non conferisce durata al suo carattere va incontro a ignominia. Costante umiliazione.)

4- Devi liberarti del tuo alluce. Allora il compagno si avvicina e di lui ti puoi fidare.
L’alluce – il primo yin- intralcia la via per la soluzione del problema e ci tiene ancorati a qualcosa di inferiore e negativo. Una volta liquidato questo intralcio risalente al passato, possiamo far posto al futuro. Allora la situazione si sbloccherà e c’è reciproca fiducia in compagnia di altri/un altro. Muta in 7 Esercito (7.4 – L’esercito si ritira. Nessuna macchia.)

5- Ma se il nobile può liberarsi ciò reca salute. Mostra così all’ignobile che egli fa sul serio.
Qui può liberarsi completamente solo il nobile, cioè colui che ha ragione. Bisogna farsi artefici della liberazione, promuovendo atteggiamenti più miti e docili. Tale grandezza d’animo conquista la fiducia di altri che in qualche modo sono la causa del problema.  Muta in 47 Oppressione (47.5- Naso e piedi gli vengono tagliati. Si è assillati dall’uomo dalle ginocchiere purpuree. A poco a poco viene la letizia. Propizio è recare sacrifici e offerte.)
6- Il principe tira a uno sparviero su un alto muro. Egli lo abbatte. Tutto è propizio.
Alla fine del cammino di liberazione, quando si ha piena forza per esprimere il perdono,  ancora un ultimo impedimento, uno sparviero, un elemento si oppone e persiste. Ma la forza pulita del  cuore è tale da abbattere anche quest’ultimo ostacolo. Allora tutto è favorevole e vi è benessere generale. Muta in 64 Prima del compimento 64.6- In vera fiducia si beve vino. Nessuna macchia. Ma se ci si bagna la testa, in verità la si perde.)

 

 

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...