Esagramma 27- Il Nutrimento.

Tuono sotto, Monte sopra.
Il tuono  incontra il limite del monte e arresta il suo movimento. Anche la mascella quando mastica sotto si muove mentre sopra è ferma.
Sentenza – Gli angoli della bocca. Perseveranza reca salute. Guarda al sostentamento e a ciò con cui un uomo cerca egli stesso di riempirsi la bocca.
La bocca  con i suoi movimenti permette al cibo di nutrirci. Una volta che si è assunto un cibo, però, ci si ferma, perché il movimento finisce nella quiete. E’ un’attività che deve continuare, ma nei tempi e nei modi giusti.  Con la bocca possiamo parlare e relazionarci con l’esterno e anche le parole hanno una  tempistica da rispettare e un contenuto che dovrebbe essere sempre pulito e limpido. Ciò che si dice e ciò che ci nutre definiscono la nostra vicenda, sono attività necessarie ma possono causarci problemi quando non le si gestisce in modo corretto.
ImmagineAi piedi del monte vi è il tuono: l’immagine del sostentamento. Così il nobile sta attento alle sue parole ed è moderato nel mangiare e nel bere.
Il tuono sale verso l’alto e incontra il limite del monte. Così quando si mastica, la mascella in basso si muove, mentre l’altra è ferma. Dopo l’azione viene la quiete, questo è il giusto modo di nutrirsi e di comportarsi. Quando si parla si fa attenzione a non prolungare troppo i nostri discorsi. Quando si mangia e si beve, arriva il momento in cui bisogna fermarsi. Parlare e poi stare in silenzio, mangiare e poi digiunare, tutto ciò è espressione del movimento e della quiete. Rispettando questo ritmo, le nostre parole sono seguite da un periodo di silenzio e i nostri pasti hanno intervalli regolari e non sono abbondanti.
Linee
1- Tu lasci andare la tua tartaruga magica e mi guardi con gli angoli della bocca cadenti! Sciagura!
Spinti dal desiderio di nutrirsi, si abbandona il giusto comportamento, aspirando a qualcosa di irraggiungibile. Il risultato è ovviamente una grande e inevitabile frustrazione. Sciagura. Muta in 23 Scissione (23.1. Il letto va in frantumi alle gambe. I perseveranti vengono annientati. Sciagura.)
2- Nutrimento sul picco della montagna. Deviare dalla via per cercare nutrimento dal colle: se si continua così, sciagura.
Sul picco della montagna non c’è nessuno e i contatti con gli altri sono scarsi. Si desidera  scendere a un livello più basso, in cerca di situazioni e persone che pensiamo siano adatte a nutrirci. Continuando a ricercarli, disgrazia. Muta in 41 Diminuzione  (41.2- Propizia è perseveranza. Imprendere qualche cosa è sciagurato. Senza diminuire se stessi si è in grado di accrescere gli altri.)
3- Egli è deciso a rinunciare al cibo. Disgrazia! Per dieci anni svolgerà mansioni inutili e non avrà luogo dove recarsi.
Ricercando  nutrimento contrario a ciò che è bene, il nostro agire è inutile agli altri e a se stessi:  ci si dedica ad attività che sfociano in un nulla di fatto e l’impresa si dissolve. Muta in 22 Avvenenza (22.3- Avvenente e umido. Durevole perseveranza reca salute.)
4- Volgersi verso la vetta per nutrirsi reca salute. Scrutare in giro con occhi attenti come una tigre in brama insaziabile. Nessuna macchia.
Possiamo nutrire qualcosa di valido e corretto che ci soddisfi. Le nostre aspirazioni sono ben orientate.  Se ci guardiamo intorno, ci sono anche altrove opportunità per nutrire i nostri appetiti; la nostra posizione è sicura e non ci sono pericoli se si agisce così. Muta in 21 Il Morso che Spezza (21.4- Morde carne cartilaginosa essiccata. Riceve frecce di metallo. Propizio è essere memori delle difficoltà e perseveranti. Salute!)
5- Deviare dalla via. Dimorare in perseveranza reca salute. Non bisogna attraversare la grande acqua.
Siamo in una posizione difficile: non si ha la capacità di dare niente agli altri, ma ci si spinge a farlo lo stesso. Ciò significa intraprendere vie sbagliate. Restiamo dove siamo e non  impegniamoci in imprese importanti ora. Muta in 42 Accrescimento (42.5- Se in verità hai buon cuore non chiedere. Sublime salute! In verità la bontà sarà riconosciuta come tua virtù.)
6- La sorgente del sostentamento. Consapevolezza del pericolo reca salute. Propizio è attraversare la grande acqua.
La cima del monte, come la mascella superiore, è un luogo di arrivo  in cui il nutrimento si arresta. Nulla più può nutrirci, una volta giunti alla fine del ciclo. Siamo da soli a dare corretto e sano nutrimento agli altri, senza riceverne: evitiamo allora di voltarci indietro, tornando alle scarsità o agli eccessi passati. Bisogna guardare avanti e voltare pagina, attuando un importante cambiamento. Muta in 24 Ritorno (24.6 – Ritorno fallito. Sciagura. Disgrazia da fuori e da dentro. Facendo marciare gli eserciti in questo modo, si subirà infine una grande sconfitta, cosa sciagurata per il principe regnante. Per dieci anni non si è più in grado di portare attacco.)

gm03--tiger

 

 

 

 

 

 

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...