Esagramma 54 – La ragazza che si sposa.

54 kwei meiSopra il Tuono, sotto il Lago.

Il lago, sereno,  incontra il tuono, l’impulsivo. E’  una situazione che procura risultati insoddisfacenti, poiché il lago non può seguire il tuono fino al remoto cielo. 

Sentenza La ragazza che si sposa. Imprese recano sciagura. Nulla che sia propizio. Una adolescente si avvia  per sposarsi con un uomo anziano. La sua posizione è di svantaggio e poco esaltante intrinsecamente.  Anche la nostra situazione è macchiata da presupposti controversi, da difficoltà che ne condizionano il futuro sviluppo. Non si può vincere qui, ma non si abbandona l’impresa, che può continuare come compromesso e ridimensionata.

Immagine Al di sopra del lago vi è il tuono: l’immagine della ragazza che si sposa. Così il nobile attraverso la perpetuità della fine conosce il caduco. Il lago è tranquillo, ma su di esso c’è il Tuono, uno shock.  Non abbiamo motivi di ricevere un vantaggio finale da questa situazione dettata da impulsi momentanei. Ci sono cose destinate a non realizzarsi come vorremmo e si evolvono in modi insoddisfacenti; dobbiamo prendere atto della situazione così com’è e non cercare di andare oltre.
54 kwei meiLinee
1- La ragazza che si sposa come una concubina. Uno sciancato che può procedere. Imprese recano salute. La ragazza si sposa non come moglie principale, ma come moglie secondaria. Deve adattarsi a condizioni di ripiego, certamente non perfette. Eppure le cose hanno fortuna anche in questa posizione minore, senza aspirare a qualcosa di più. Muta in 40 Liberazione  (40.1- Nessuna macchia)
2- Un orbo che può vedere. Propizia è la perseveranza di un uomo solitario. Situazione svantaggiosa a metà: chi è privo di un occhio comunque riesce a vedere con l’altro. Anche stando lontani e in disparte si può continuare a interagire.  Prima di chiarire la vicenda bisogna armarsi di pazienza e passare del tempo stando da soli.  Muta in 51 Tuono  (51.2- Lo scuotimento viene con pericolo. Centomila volte perdi i tuoi tesori e devi risalire i nove colli. Non affannarti dietro a loro. Dopo sette giorni li riottieni.)
3- La ragazza che si sposa come schiava. Si sposa come concubina. Non c’è alternativa, bisogna accettare posizioni umilianti e non troppo dignitose. Con il tempo ci sarà un piccolo miglioramento. Muta in 34 Potenza del grande (34.3- L’ignobile agisce mediante la potenza, il nobile non agisce così. Continuare è pericoloso. Un capro cozza contro una siepe e si impiglia le corna.)
4- La ragazza che si sposa procrastina il termine. Un matrimonio tardivo sopravviene a suo tempo. Si attende prima di muoversi e agire ritardando un’ impresa che non soddisfa.  Alla fine, tardivamente ci sarà comunque un accordo. Muta in 19 Avvicinamento (19.4- Avvicinamento perfetto. Nessuna macchia)
5- Il sovrano I diede in sposa sua figlia. Allora le vesti ricamate della principessa non erano così sfarzose come quelle dell’ancella. La luna quasi piena reca salute. Anche quando si è molto superiori all’uomo cui si sta a fianco, ci si sottopone a condizioni subordinate e modeste. E’ bene comportarsi come la luna, che non splende del tutto e non raggiunge il suo massimo fulgore. Non splendere del tutto è una posizione fortunata. Muta in 58 Il Sereno (58-5- Veracità verso ciò che disgrega è pericolosa.)
6- La moglie tiene la cesta ma dentro non vi è nessun frutto. Il marito sgozza la pecora, ma il sangue non scorre. Nulla che sia propizio. Una cesta vuota e  sacrifici inutili. I coinvolti nell’impresa si prodigano all’estremo, ma i tentativi non vanno a buon fine. Non c’è modo di rendere positiva un’impresa disperata. Muta in 38 Contrapposizione (38.6- Isolato per contrapposizione si vede il proprio compagno come un porco carico di sudiciume, come un carro pieno di diavoli. Prima si tende l’arco contro di lui, poi si ripone l’arco. Non è un predone, egli vuol promettersi a tempo debito. Andandovi cade pioggia, poi viene salute!)