Esagramma 46 – L’ Ascesa.

untitled (31)Il Vento è sotto la Terra. Mite e insistente, il vento penetra nelle cavità, risvegliandone la passività. Il vento è legno, l’albero: l’albero nasce come piccolo seme, nel profondo. Modesto e tenace gradualmente fuoriesce dalla terra, gradualmente diventa un tronco e produce rami fino a diventare alto e robusto. Non torna mai indietro, non decresce mai, va sempre avanti, accumulando vita ed esperienza.  Il signore del segno è il 5 yin: non ha grande forza di per sé, ma in compenso è modesto e per giunta flessibile, due grandi virtù, che vanno esercitate in questa impresa. Riceviamo il contributo di un altro, più maturo di noi e che ha maggiore forza nel dirigere l’ascesa: quando si è deboli è determinante la fiducia reciproca tra sé e chi può risolvere la situazione. Bisogna  andare al sud, verso il fare costruttivo veramente, verso ciò che è vero e giusto per dare una  conclusione vittoriosa alla vicenda. Se si andasse a nord, verso l’ultimo yin, l’ascesa diventerebbe senza scopo e oscura. Ma qui non si va verso l’oscurità, si va verso la luce, tramite l’intervento determinante di qualcuno.

Sentenza L’ascendere ha sublime riuscita. Bisogna vedere il grande uomo. Non aver paura!Avviarsi verso il Meridione reca salute.

E’ un momento di espansione e crescita, in cui il poco può evolversi in modo completamente positivo. Dalle cose piccole si può salire verso quelle grandi. Questo lungo cammino non è comodo, né viene a noi spontaneamente. Dovremo conquistarlo attraversando varie esperienze, in cui è fondamentale qualcuno di veramente saggio e risolutivo.  Ci incamminiamo verso il meridione, dove si trova l’attività, il movimento e il fare,  passo dopo passo.

Immagine- In mezzo alla terra cresce il legno: l’immagine dell’ascendere. Così il nobile, pieno di dedizione accumula piccole cose fino a creare elevatezza e grandezza.
Un albero in mezzo alla terra: nato dall’oscurità cresce fino a diventare maestoso e forte. Anche ciò che è piccolo e fragile può diventare alto e forte, e salire, elevarsi fino al completo sviluppo.  Qualcosa che inizia dal nulla diventa piano piano realtà concreta, in ogni istante si sale di un gradino, in ogni istante si aumenta il compimento e le chance di riuscita completa. Si ha bisogno di tenacia e modestia mentre  le cose piccole diventano grandi, e i tempi maturano, e il poco che si ha diventa molto. Se sapremo partire dal poco potremo arrivare al tanto. Alla fine del lungo processo il nostro valore sarà riconosciuto, la nostra opera sarà rinomata e le nostre aspirazioni sono soddisfatte.

Parole chiave – Continuare la nostra opera che piano piano nel tempo si compie completamente. Affidarsi alla forza positiva di qualcuno. Non tirarsi indietro, anche se ci si deve sforzare.

Linee

1- Ascendere che incontra fiducia reca grande salute.
Lo sforzo per innalzarsi verso la realizzazione è faticoso e lo si condivide con altri, che hanno le stesse nostre speranze e  mete. Su queste basi, certamente c’è una vittoria e si riesce ad ascendere. Muta in 11 Pace   (11.1- Svellendo la falaride si sradica la zolla erbosa. Ognuno secondo la propria specie. Imprese recano salute.)

2- Se si è veraci è propizio anche offrire un piccolo sacrificio. Nessuna macchia.
Se vogliamo veramente ottenere ciò a cui aspiriamo è bene accettare qualche rinuncia.  Ciò che si perde non danneggia il fondamento dell’impresa. Muta in 15 Modestia (15.2-Modestia si estrinseca. Perseveranza reca salute.)

3-Ascendendo si penetra in una città deserta.

L’aspirazione a realizzare ciò che ci sta a cuore si perde nel nulla. Bisogna essere assolutamente convinti e sicuri di sé se si vuol continuare. Muta in 7- Esercito (7.3- L’esercito conduce cadaveri sul carro. Sciagura.)

4- Il re lo presenta al monte Chi. Salute. Nessuna macchia.

L’aspirazione verso il compimento è diretta da qualcuno  che ha potere risolutivo; la vicenda si indirizza  verso un nuovo corso e nuove situazioni, a cui è bene attenersi.   Muta in 32 – Durata (32.4- Nel campo non vi è selvaggina.)

5- Perseveranza reca salute. Si ascende per gradi.

Con fatica  continuiamo ad avvicinarci al compimento. Passo dopo passo, la salita verso l’alto richiede ancora costanza e impegno. Muta in 48 Pozzo (48.5- Nel pozzo vi è una sorgente limpida e fresca alla quale si può bere.)

6- Ascendere nel buio. Propizio è essere incessantemente perseveranti.

Tutto è oscuro e incerto dove stiamo andando. Non possiamo compiere ciò che ci sta a cuore. Qui vi è diminuzione e non ricchezza. A un certo punto si frenano le proprie aspirazioni per tornare alla virtù, accettando i reali limiti di alcune cose.  Muta in 18 Emendamento delle cose guaste (18.6- Non serve né re né principi. Si pone mete più elevate.)

images (5)

Note – Sublime riuscita: ciò è dovuto al fatto che la 2 linea yang corrisponde a una 5 linea yin.  Yang  sotto e yin sopra determinano riuscita, non così quando la 2 linea yang si accorda con una 5 linea yang. Stessa combinazione di linee in 18 e 50 la cui Sentenza è  di sublime riuscita.

Il Grande Uomo (daren): compare spesso associato al trigramma Vento (Sui), collegato al respiro e alla parola. Nell’alchimia spirituale indica il rapporto tra Maestro e Discepolo.