Esagramma 5 – L’Attendere

downloadAcqua, Kan sopra
Cielo, Chi’en sotto
Il cielo non può espandersi completamente, ha davanti nubi che impediscono la sua piena attività.
Sentenza Se sei verace hai luce e riuscita. Perseveranza reca salute. Propizio è attraversare la grande acqua.
La convinzione e l’impegno di compiere l’impresa  sono fondamentali. Solo se si è convinti e decisi fino in fondo alla fine si avrà un ottimo risultato, coltivando nel tempo la situazione. Anche se i risultati sono lontani a venire, non abbandonatela e alla fine si avrà un raccolto.  A tempo debito, continuando la ricerca di una soluzione, mettendo in campo iniziative  si presenta  l’occasione di crescita e guadagno.
Immagine Nubi salgono nel cielo: l’immagine dell’attesa. Così il nobile mangia e beve ed è lieto e di buon umore.
Le nubi per ora sono raccolte in cielo ma la pioggia è ancora lontana a venire. Si aspetta serenamente, perché la caduta della pioggia, anche se non è imminente, è inevitabile. Ciò che ti sta a cuore non avviene subito, ma avverrà sicuramente tra un pò di tempo. Intanto dedicati ad altri progetti che ti diano soddisfazione e ad attività piacevoli. Non ti crucciare pensando a come risolvere qualcosa che attualmente non può avvenire,  e sii certo di un risultato positivo a tempo debito, quando dall’esterno vi sarà uno sblocco.
Linee
1 – Attendere fuori le mura. Propizio è rimanere nel durevole. Nessuna macchia.
Resta in  disparte, senza farti coinvolgere troppo da un’impresa che comporta difficoltà attualmente; in questo modo non corri il  rischio di fallire. E’ bene restare con le cose certe  e badare agli affari già sicuri soltanto, coltivando a lungo solo quelli, in tutta tranquillità. Muta in 48 Pozzo (48.1- Il fango del pozzo non viene bevuto. Gli animali non vanno a un pozzo vecchio. )
2- Attendere sulla sabbia. Avviene qualche battibecco. Alla fine salute.
Le cose si muovono, c’è un certo avvio dell’impresa e un piccolo contatto con qualcuno. Avvengono  piccoli diverbi, intoppi che non sono certamente positivi, ma sono passeggeri e alla fine si risolvono bene.  Muta in 63 Dopo il compimento (63.2 – La donna perde la cortina della sua carrozza. Non correrle dietro, dopo sette giorni la riottieni.)
3- Attendere nella melma provoca la venuta del nemico.
Sei finito  in una situazione molto spinosa. Davanti si incontra indifferenza e ormai indietro non puoi tornare.  E’ un momento difficile in cui ti esponi a ricevere altri brutti colpi.   Muta in 60 Limiti (60.3 – Chi non conosce delimitazione avrà da lamentarsi. Nessuna macchia.)
4- Attendere nel sangue. Fuori da questa buca!
Non si riesce a trovare la soluzione di questa situazione difficile che ci sta assillando e ci immobilizza. Bisogna fare di tutto per uscire questa trappola che ci imprigiona. Muta in 43 Straripamento (43.4 -Sulle cosce non vi è pelle, e il camminare riesce gravoso. Se ci si lasciasse condurre come una pecora il pentimento svanirebbe. Ma quando si udranno queste parole non si crederà ad esse)
5- Attendere bevendo e mangiando. Perseveranza reca salute.
E’ vero che la situazione è ancora bloccata ma per ora lascia andare le preoccupazioni. Devi aspettare che siano gli altri a decidersi e agire, e lo faranno, e non puoi fare nulla personalmente per affrettare le cose. Dunque attendi in serenità per un certo periodo di tempo.  Muta in 11 Pace (11.5 – Il sovrano I da in sposa sua figlia. Questo reca prosperità e sublime salute.)
6- Si finisce nella buca. Ecco che arrivano tre ospiti non invitati. Onorali, e alla fine viene salute.
La situazione si evolve in modo pericoloso,  i tanti nodi sono venuti al pettine e non si può far altro che affrontarli. Persone inaspettate e opportunità impreviste si avvicinano: cogli  l’occasione, sono  appoggi esterni per uscire dalla brutta situazione; seguendo il loro influsso positivo alla fine tutto si risolve. Muta in 9 La forza domatrice del piccolo (9.6 – Viene la pioggia, viene la quiete. Ciò è dovuto alla durevole azione del carattere. La moglie perseverando finisce in pericolo. La luna è quasi piena. Se il nobile persiste si ha sciagura.)