Congiunzione degli opposti – J. Hillman.

E' un'esperienza abbastanza frequente: ad ogni nuova mossa psichica, immediatamente udiamo le voci dell'Animus che ce ne distrae, spiritualizzando l'esperienza in astrazioni, cavandone fuori il significato, trasferendolo nelle azioni, dogmatizzandolo in principi generali, o usandolo per dimostrare qualcosa. Dove Anima è più viva, lì fa il suo ingresso Animus. Analogamente, quando siamo impegnati nel lavoro … Leggi tutto Congiunzione degli opposti – J. Hillman.

Il mistero, la segretezza.

Il mistero è buio, oscuro e carico di domande. Facciamo illazioni, sospettiamo, crediamo di aver capito, ma tutto resta appiccicoso e troppo solido, come un fascio di spine che non si riesce a districare. Il mistero straccia dentro, ancora nulla si esprime, silenziosamente l'anima si volta e cerca e guarda: ma nulla, niente, non si … Leggi tutto Il mistero, la segretezza.

Quando dire, a chi dire, cosa dire.

Vi è qualcosa nella materia delle esperienze mistiche che chiede segretezza, come se l'archetipo dietro agli eventi che stanno avendo luogo avesse bisogno di una certa tensione che gli permetta di essere adempito. Gli alchimisti visualizzano questa segretezza con l'immagine di un veicolo chiuso. In molte favole l'eroe o l'eroina hanno il dovere di non … Leggi tutto Quando dire, a chi dire, cosa dire.